Autunno 2019: appuntamenti di ottobre e novembre

Come anticipato nei post precedenti, dopo lo stage di settembre su Opera della mediazione, tra ottobre e novembre Snodi propone due appuntamenti milanesi di una intera giornata. Due proposte innovative che vanno ad approfondire alcuni elementi della mediazione umanistica, come ci è stato richiesto e suggerito dai soci negli ultimi tempi.

SABATO 26 OTTOBRE 9.30-18.00 MILANO (via Lanzone 36)

avremo una autoformazione che si focalizzerà sulla fase di preparazione di una mediazione dei conflitti. Approfondiremo un delicato momento del processo di mediazione, quello legato al contatto iniziale con le parti e agli aspetti organizzativi che anticipano e preparano l’incontro di mediazione. Si tratta di una tematica che spesso non viene affrontata nei contesti formativi legati al modello Morineau. Molti mediatori formati e che desiderano sperimentarsi nell’applicazione di questo tipo di mediazione spesso ci chiedono quali sono le accortezze da seguire e quali le esperienze alle quali fare riferimento. La giornata di lavoro, come sempre orientata anche ad una vera e propria ricerca del gruppo sul tema, sarà condotta da Massimiliano Anzivino. Si alterneranno parti teoriche ed esperienziali ma soprattutto si darà spazio alle pratiche dei partecipanti esponendo risorse, limiti e dubbi sperimentati. Verrà anche presentato il modello utilizzato in questi anni dall’associazione Snodi nella gestione degli interventi di mediazione oltre a quello di altri enti che praticano il modello umanistico in Italia e in Francia.

SABATO 30 NOVEMBRE 9.30-18.00 MILANO (via Lanzone 36)

in stretta connessione con l’incontro precedente, andrà in scena una giornata sperimentale che ha l’ambizione di diventare nel 2020 un momento periodico di lavoro sia formativo che di crescita personale. Come già anticipato, i formatori dell’associazione Snodi proporranno la gestione e l’osservazione di una mediazione completa, sia nei tempi che negli aspetti organizzativi preliminari. Il conflitto da mediare verrà portato da uno dei partecipanti coadiuvato da una spalla (un ulteriore partecipante che impersonerà l’altra parte del conflitto) e avrà una durata di circa mezza giornata come avviene solitamente nelle sessioni di mediazione umanistica, diversamente dai contesti formativi dove si ha solo un estratto nel processo. Sarà quindi possibile sperimentarsi sia come confliggenti che come mediatori e vi sarà un’ampia parte di rielaborazione (nella seconda parte della giornata) di quanto osservato da tutti i partecipanti. Anche qui lavoreremo con un approcco orientato alla ricerca e alla definizione collettiva di un modello operativo.

Avremo come di consueto un numero limitato di partecipanti (15 persone) per mantenere un clima adeguato e un alto coinvolgimento operativo. Grazie al contributo del 5 x 1000 questi eventi hanno una quota di partecipazione ridotta che rende facilmente accessibile le proposte:

20,00 euro per ognuna delle due giornate singole.

La partecipazione è riservata ai soci 2019. Qui le indicazioni per associarsi.

Per iscrizioni e informazioni snodiaps@gmail.com